I TRE TENORI

NOME ORCHESTRA
Scheduled Eventi Musica News
Villa Cipressi, Varenna Map

I TRE TENORI

Mercoledì 11 agosto alle ore 21.00 si terrà, sul sagrato della Chiesa di San Giorgio, il concerto “I TRE TENORI”.

 

Tenori: Renis Hyka, Ramtin Ghazavi, Vitaly Kovalchuk.

Il concerto, a cura della Lake Como Philarmonic Orchestra, sarà diretta dal direttore Roberto Gianola.

 

Prenotazione obbligatoria per i posti a sedere presso Infopoint Varenna- tel 0341-830367 oppure per mail: infopoint@varennaturismo.com

Posti a sedere consentiti solo con green pass o tampone negativo fatto nelle 48 ore prima dell’evento.

 

 

Programma:

 

A. MOZART  –   Ouverture da “Le nozze di Figaro”  –   Orchestra

 

GIACOMO PUCCINI  –   Recondita armonia da “Tosca”  –   Vitaliy Kovalchuk

 

RUGGERO LEONCAVALLO  –   Mattinata  –   Ramtin Ghazavi

 

G.DONIZETTI  –   ‘Ah! mes amis’ da “La fille du régiment”    oRenis Hyka

 

G.DONIZETTI  –   Sinfonia dal “Don Pasquale”  –   Orchestra

 

GIUSEPPE VERDI  –   Celeste Aida da “Aida”  –   Vitaliy Kovalchuk

 

GIACOMO PUCCINI  –   E lucevan le stelle da “Tosca”  –   Ramtin Ghazavi

 

GIUSEPPE VERDI  –   La donna è mobile da “Rigoletto”  –   Renis Hyka

 

G.ROSSINI  –   Sinfonia dal Barbiere di Siviglia  –   Orchestra

 

GIACOMO PUCCINI  –   Nessun dorma da “Turandot”

 

 

 

 

blank

 

Ramtin Ghazavi è nato nel 1980 nella città di Esfahan,ed è l’unico tenore iraniano famoso nel mondo.  In Iran, l’opera classica era proibita, ma la passione del canto che manifestava sin da bambino lo ha portato ad affrontare un viaggio avventuroso e faticoso, al temine del quale è riuscito nell’impresa di coronare il suo sogno. Ha iniziato gli studi musicali e di canto lirico in Italia nel 2003, laureandosi presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano e perfezionandosi successivamente alla Scuola dell’Opera Italiana di Bologna. Dal 2007 è iniziata la sua carriera, che lo ha portato ad esibirsi in molti teatri d’opera europei. Attualmente lavora con il Teatro alla Scala di Milano ed è l’unico tenore iraniano/persiano che sia arrivato al celebre Teatro Scaligero ma anche uno dei pochi cantanti lirici iraniani al mondo. Con suo rammarico, Ramtin si è esibito solo una volta nel suo paese quando venne invitato dall’Ambasciata italiana per tenere una master class rivolta a giovani studenti iraniani. In quest’anno è stato inviato a Londra per esibirsi al prestigioso Opus Theatre di Hastings.

 

 

Vitaliy Kovalchuk

Ha cominciato gli studi di canto lirico presso Liceo musicale “S.Kryshelnizka” di Ternopil per proseguirli presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano, sotto la guida di Sonia Turchetta. Successivamente si perfeziona con il Maestro Gianfranco Cecchele e Vincenzo Manno. Nell 2002 viene selezionato per collaborare con l’Orchestra Simfonica do Norte (Portogallo), nelle produzioni operistiche: “Tosca” (Spoletta), “Nabucco” (Abdallo) sotto la direzione del Maestro Jose Ferreira Lobo. Nell 2007 per la prima volta debutta come solista interprettando il ruolo di Canio  (“Pagliacci”) al Teatro Comunale di Consenza. Nella stagione 2012 debutta nel ruolo di Cavaradossi (“Tosca”) presso il Teatro Comunale di Ventimiglia, Rodolfo (“Boheme”) all’Opera Nazionale di Estonia sotto la direzione del Maestro Mihhail Gerts. Nella stagione 2012-2013 è stato solista stabile presso il Teatro di Wroclaw (Polonia) dove ha interpretato ruoli di Rodolfo (Boheme), Duca di Mantova (Rigoletto), Ismaele (Nabucco), e con quale ha effettuato una tournèe nel Corea del Sud portando al Festival di Daegu “Nabucco” di Verdi. Nella stessa stagione debutta al Teatro di Liberec (Republica Ceca) con il ruolo di Pinkerton (Madama Butterfly) sotto la direzione del Maestro F.Babicky, e nel ruolo di Ismael (Nabucco) sotto la direzione del Maestro M.Doubravsy. Nella stagione 2013 interpreta nuovamente Ismaele  al Teatro di Ostrava (Republica Ceca) sotto la giuda del Maestro Tommas Brauner;  Pinkerton (“Madama Butterfly”) al Teatro del Opera di Lviv (Ucraina) sotto la direzione del Maestro M.Dutchak. Nella stagione 2015 arriva il tanto sognato e desiderato debutto al Teatro Bolshoi di Mosca: l’opera è “Boris Godunov”, il ruolo da interpretare è quello di Falso Dimitriy (dir.Sorokin, regia di L.Baratov). Il successo è pieno, sia di pubblico che della critica di settore. Sempre nella stessa stagione viene invitato per varie produzioni operistiche nei teatri di: Travo Opera Festival, Cantù Opera festival, Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Teatini di Piacenza, Teatro Municipale di Piacenza, Festival di Crema e Piacenza.

 

 

Renis Hyka ha iniziato gli studi di violino all’età di 6 anni; in seguito ha frequentato il liceo musicale ed il Conservatorio di Tirana studiando canto lirico, successivamente deputato in varie opere come solista quali: Cosi fan tutte, Matrimonio segreto, la bohème, Signor Bruschino, La scala di seta, Madama Butterfly, L’elisir d’amore.

Ha collaborato con l’orchestra del Teatro Reggio di Torino, Teatro Coccia di Novara, con l’Orchestra Arturo Toscanini, con l’Orchestra di Pavia. Dal 2007 ha vinto la selezione ed è entrato a far parte del rinomato Coro del Teatro alla Scala di Milano.

 

LAKE COMO PHILARMONIC ORCHESTRA

Nasce nel 2015 con l’obbiettivo preciso di rappresentare un’eccellenza del lago di Como a livello internazionale.

Annovera nel suo organico, musicisti professionisti provenienti da diverse città lombarde e di provata esperienza: molti di loro provengono dalla ultra ventennale Sinfolariorchestra ed hanno al loro attivo numerose produzioni operistiche e sinfoniche.

Nel corso degli anni si sono esibiti in moltissimi teatri dapprima del Nord Italia, poi in tutta Italia ed in Europa (tournèe in Francia, Belgio, Spagna, Svizzera) e grazie alla loro versatilità, sono sovente richiesti per il repertorio lirico, del quale hanno più volte eseguito tutte le opere tradizionali.

Inoltre sono stati selezionati per la realizzazione di colonne sonore, collaborando con attori quali  Luca Argentero, Alessandro Gassman, Stefania Sandrelli, Valentina Lodovini.

Direttore Artistico e Musicale sin dalla sua costituzione è il M° Roberto Gianola.

 

 

ROBERTO GIANOLA Considerato attualmente uno dei più giovani ed interessanti Direttori della nuova generazione, intraprende in poco tempo importanti collaborazioni con orchestre in tutto il mondo che lo invitano ripetutamente a dirigere in Usa, Russia, Messico, Austria, Francia, Turchia, Germania, Spagna, Polonia, Portogallo, Ungheria, Repubblica Ceca, Ucraina, Bulgaria, Serbia, Romania , Brasile, Venezuela, Grecia ,Egitto e negli Emirati Arabi. A soli 34 anni ha debuttato nella prestigiosa Carnegie Hall di New York dove ha diretto nel gennaio 2009 con grande successo nella Sala Grande.

Attualmente è Direttore Musicale presso il Teatro dell’Opera di Istanbul dove ha debuttato nel febbraio 2015 con grande successo dirigendo I Racconti di Hoffmann (Offenbach) e dove è stato protagonista per tutto il triennio 2015/2018 sia nel repertorio lirico, di balletto e sinfonico.

Ha infatti inaugurato la stagione di Balletto dirigendo Sylvia di L.Delibes, Lo Schiaccianoci e La Bella Addormentata di Tchaikovsky e Faust di Gounod, Traviata, Ernani, Don Pasquale per l’opera.

Ha già diretto oltre 50 differenti orchestre in tutto il mondo tra le quali la New England Symphony

(New York) Washington University Symphony Orchestra (Usa), Orchestra State of Paranà (Brasil), Orchestra del Estado de Mexico, Orchestra de Guanajuato e Orchestra de Belles Artes in Mexico, Orchestra Sinfonica di Krasnoyarsk in Russia, Orchestra del la Region de Murcia (Spagna), Orchestra di Klaghenfurt (Austria), North Czech Philarmonic (Praga), Orchestra Sinfonica di Karkov (Ucraine), Filarmonica Enescu di Bucarest, Jefferson Symphony Orchestra di New Orleans (Usa), la Riverside Orchestra (Usa), Orchestra di Tenerife, Orchestra di Bratislava, Orchestra Sinfonica di Stato di Istanbul (Turchia), Orchestra Sinfonica di Maracaibo (Venezuela), Orchestra de Cascais (Portogallo), Orchestra Sinfonica di Novi Sad (Serbia) e in Italia: l’Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo, Orchestra Filarmonica Italiana di Piacenza, Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, Orchestra della Magna Grecia di Taranto, Orchestra della Provincia di Bari e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Specializzato nell’opera lirica, ha diretto numerose repliche di tutte le opere tradizionali: La traviata, Nabucco, Rigoletto, Trovatore, Aida, Simon Boccanegra, Falstaff, Otello, Ernani, Madama Butterfly, Tosca, Boheme, Manon Lescaut, Turandot, Le Nozze di Figaro, Don Giovanni, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Adriana Lecouvreur, Barbiere di Siviglia, Carmen, Don Pasquale, Elisir d’amore, Lucia di Lammermoore, Norma, Cenerentola. Da ricordare anche il grande successo ottenuto a Seul dove ha diretto Traviata nel Seul Arts Center con il Soprano Mariella Devia.

Nel 2013 ha partecipato alla produzione di Nabucco all’Opera di Pechino con Placido Domingo ed è stato Assistente del M°Chung nella preparazione del Requiem di Verdi all’Arena di Verona e in coproduzione con l’Orchestra della Fenice di Venezia.

A settembre dello stesso anno ha diretto con grande successo un concerto lirico al Lincoln Center di New York. Nel 2014 ha debuttato nella stagione lirica dell’Arena di Verona dirigendo “La Vedova Allegra” al Teatro Filarmonico. Nel marzo 2015 ha ottenuto un prestigioso riconoscimento come Direttore d’ Orchestra al Teatro Regio di Parma dove è stato premiato con il Grand Prix dell’Opera 2015 (Categoria Direttori d’Orchestra).

Nello stesso anno è tornato a Pechino (NCPA) per la produzione di Andrea Chenier. Apprezzato anche nel campo sinfonico, ha diretto in Messico il “Mandarino meraviglioso” e il Concerto per Orchestra di Bartok ; la 5° Sinfonia di Malher; in Russia le Fontane Romane di Respighi; in Brasile la Sinfonia n.4 di Tchaikowsky e l’ 8° di Dvorak; in Ungheria I Pini di Roma di Respighi e la Sinfonia n.9 di Beethoven; in Repubblica Ceca la Sinfonia n.9 di Dvorak ed altri capolavori dell’ 800. Nel 2009 è stato inoltre invitato dall’Ambasciata Italiana di Manama (Regno del Bahrein-Emirati Arabi) per dirigere un concerto lirico nell’ambito del Festival Italiano. Il 2015 lo ha visto anche debuttare con successo al Teatro Lirico di Cagliari con Carmen e Tosca.

Lo stesso teatro lo ha invitato nuovamente per un concerto sinfonico con l’esecuzione della Sinfonia n.7 di Beethoven.

Nel novembre 2016 ha debuttato con successo nella Sala Dorata (Golden Hall) del Musikverein di Vienna e un concerto a Macao (Cina) nella stagione sinfonica dell’Orchestra. Nel 2017, tra gli altri , ha debuttato all’Opera di Hong Kong con Barbiere di Siviglia e al Teatro di Basilea con Nabucco.

Nel 2018 ha debuttato in Giappone (coproduzione con il Teatro Verdi di Trieste), dirigendo “Lucia di Lammermoore”, con l’Orchestra del Maggio Fiorentino nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano e con i Virtuosi del Teatro alla Scala di Milano (Fabrizio Meloni solista).

Nel 2019 concerti in Spagna, Polonia, Turchia e il debutto al Teatro Verdi di Trieste con “Bastiano e Bastiana” di Mozart. Nel 2020 ha diretto “Faltaff” al Teatro dell’Opera di Las Palmas, “Lucrezia Borgia” al Teatro Verdi di Trieste ed è tornato a Macao in Cina per un concerto sinfonico. Ha inciso un CD Stradivarius con l’Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano e un CD per la rivista “Amadeus” con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e musiche di Respighi distribuito in tutta Italia.

LOCATION

DATA E ORARIO

Scheduled Eventi Musica News
Villa Cipressi, Varenna Map

INDIRIZZO

Scheduled Eventi Musica News
Villa Cipressi, Varenna Map

CONDIVIDILO CON CHI VUOI

FacebookFacebook MessengerWhatsAppEmail

EVENTI / ATTIVITÀ

ARTE, CULTURA, MUSICA, TEATRO E SPORT