Villa Cipressi

VILLA CIPRESSI

TRA ARCHITETTURA E BOTANICA

◇ GIARDINI ◇

1400/1800

COSTRUZIONE

Fam. SERPONTI

FONDAZIONE

GIARDINI

DA VISITARE

TRA ANTICO E MODERNO

UNA DELLE VILLE E DEI GIARDINI PIU’ BELLI DEL LARIO

Magnifico complesso di edifici e giardini, realizzati e costruiti tra il 1400 e il 1800, la Villa rappresenta oggi un perfetto ed armonioso connubio tra l’antico e la funzionalità moderna, reso possibile da un accurato restauro che ha visto mantenute le linee architettoniche preesistenti.
In principio facente parte del patrimonio della famiglia Serponti, la struttura passò successivamente nelle mani di diversi prestigiosi personaggi, come il Barone Isimbardi, che all’inizio dell’Ottocento vi impiantò un laboratorio della Zecca di Milano, di cui era Direttore; la famiglia Andreossi, Sir Sulton, gli inglesi Astley ed, infine, la famiglia Accame.
Nel 1980 venne acquistata dai Varennesi, tramite una pubblica e volontaria sottoscrizione, per essere destinata ad uso pubblico.

 

Attualmente di proprietà del Comune di Varenna, è oggi adibito a rinomato hotel/ristorante – centro convegni. Sede comunale per i matrimoni di rito civile, ogni anno ospita decine e decine di matrimoni di coppie provenienti da tutto il mondo.

UN CAPOVOLAVORO DI ARCHITETTURA: I GIARDINI

I giardini di Villa Cipressi, aperti al pubblico, sono un capolavoro di architettura caratterizzato da scalinate e terrazzamenti digradanti a lago; numerosissime le specie vegetali presenti, tra le quali ad esempio, l’ agave americana, che qui fiorisce spontaneamente, l’araucaria, il corbezzolo (o pianta dei Patrioti), il mirto, la tamerice, il cipresso, il diospiro, solo per citarne alcune.
Numerose le collezioni di specie stagionali.

CONDIVIDILO CON CHI VUOI

FacebookFacebook MessengerWhatsAppEmail

CHIESE / VILLE / CASTELLI

ALTRI LUOGHI RICCHI DI FASCINO CULTURALE E STORICO